Supportaci
con una donazione


cc postale n. 6269682
intestato a:
Associazione Recupero Fauna
Via Trionfale 13690
00135 Roma
(Sede legale - non è un centro recupero o ufficio aperto al pubblico)
 










 
CHI RECUPERIAMO

Ci occupiamo del recupero sul territorio del Lazio di animali appartenenti a Fauna Autoctona, Fauna Alloctona Naturalizzata, Fauna Domestica non Convenzionale.
I numeri A.R.F. sono a disposizione del cittadino che abbia dubbi su come procedere in caso di ritrovamento di animali feriti o in difficoltà. Ci muoviamo attraverso protocolli approvati dal Corpo Forestale dello Stato su richiesta scritta.

Attenzione! Non accettiamo richieste di soccorso da parte di Associazioni, Enti o Centri di recupero che non abbiano ufficialmente approvato i nostri protocolli e che non abbiano pertanto un rapporto di reciproca collaborazione con l'A.R.F.

Clicca qui per vedere le foto di alcuni dei nostri recuperi!!!!

Fauna Autoctona: Con questo termine sono intesi tutti gli animali selvatici che vivono sul territorio italiano e ne sono originari.
Tutte le specie autoctone sono tutelate dalla legge 157/92 che li definisce "patrimonio indisponibile dello Stato". Gli individui appartenente a queste specie non possono essere detenuti a scopo amatoriale né venduti nei negozi specializzati.
Molte specie appartenenti alla fauna autoctona italiana sono iscritte nelle liste del Regolamento CEE 2724/2000 del 30.11.2000 (CITES).

Fauna Alloctona Naturalizzata: Questa espressione si riferisce a tutte quelle specie originarie di paesi esteri delle quali esistono colonie stabili sul territorio italiano. Queste colonie hanno avuto origine da individui fuggiti o abbandonati che si sono ambientati e riprodotti. La loro presenza è di forte impatto sugli ecosistemi locali.
L’Associazione si occupa del recupero degli esemplari feriti o in difficoltà, appartenenti a specie locali o esotiche, e del loro trasporto fino al più vicino Centro Recupero specializzato e autorizzato. Per le specie naturalizzate, delle quali cioè esistono colonie stabili sul territorio italiano (quali ad es. nutria, parrocchetti, pappagallini ondulati, scoiattolo americano), si provvede anche alla raccolta dei dati per studi di impatto ambientale.

Fauna Domestica non Convenzionale: É rappresentata da tutti gli animali "particolari" venduti nei negozi specializzati. Per molti di questi sono necessari i documenti di provenienza o quelli inerenti il CITES, perché protetti dalla Convenzione di Washington.
L’Associazione recupera tutti gli esemplari (serpenti, iguane, furetti, cani della prateria, etc.) che sono stati abbandonati o che non possono più essere ospitati dal privato e trova loro una nuova casa e un nuovo proprietario. L’A.R.F. non accetta cessioni volontarie di animali senza documenti o CITES, qualora questi siano obbligatori per legge. Nel caso particolare delle tartarughe palustri americane (Trachemys e simili), l’A.R.F. ha organizzato un sistema di accoglienza privata in contesti di semilibertà.

Poiché affidati esclusivamente al volontariato, i recuperi sono garantiti, nella disponibilità individuale del singolo recuperatore, dalle 9.00 alle 19,30. Al di fuori da questo orario non si assicura il servizio, ma possono essere comunque dispensati consigli per telefono su come e dove sistemare l’animale in attesa di effettuare il recupero.

Non si effettuano recuperi di cani, gatti e animali pericolosi indicati nel D.M. 19/04/96. Per quanto riguarda gli animali da fattoria, la disponibilità per il recupero viene valutata a seconda della dimensione dell’animale (non possiamo trasportare animali di grossa taglia quali cavalli o mucche).

IMPORTANTE: GLI ANIMALI DA NON RECUPERARE!!!
Clicca qui per un elenco degli animali che spesso è meglio lasciare dove sono...