Supportaci
con una donazione


cc postale n. 6269682
intestato a:
Associazione Recupero Fauna
Via Trionfale 13690
00135 Roma


























 
DOCUMENTI CITES TESTUGGINI TERRESTRI

Le testuggini europee sono protette in base al CITES (Convenzione sul commercio internazionale delle specie di fauna e flora minacciate di estinzione).


Il CITES è nato nel 1973 per salvaguardare in tutto il mondo le specie minacciate di estinzione e controllarne lo sfruttamento commerciale che, insieme alla distruzione degli habitat, rappresenta una grave minaccia per la loro sopravvivenza.


Le testuggini europee sono iscritte nell’Allegato A del Regolamento Comunitario numero 2724/2000.

Il Regolamento CE n°338/1997, modificato dal Regolamento CE n°1808/2001, vieta l'acquisto, l'offerta di acquisto, l'acquisizione in qualunque forma a fini commerciali l'esposizione in pubblico per fini commerciali, l'uso a scopo di lucro e l'alienazione, nonché la detenzione, l'offerta o il trasporto a fini di alienazione, di esemplari delle specie elencate nell'allegato A (in cui sono comprese le testuggini europee). Sono ammessi l'acquisto e la vendita dei soli esemplari dotati di un certificato rilasciato dal CITES (documento diverso dalla sola denuncia di nascita).


Denunciare la cessione di una tartaruga

Per il trasferimento di esemplari in allegato A bisogna effettuare il marcaggio dell'esemplare (con chip se di età superiore ai 5 anni o con foto se di età inferiore ai 5 anni o se un veterinario certifica che l'esemplare non può ricevere un chip); poi occorre recarsi presso l'ufficio CITES della propria regione dove si troveranno il prestampato ed il bollettino di euro 15.49 per attivare l'iter amministrativo. Dopo il versamento occorre attendere parere favorevole della Commissione Scientifica CITES e, solo dopo averlo ottenuto, sarà possibile trasferire l'esemplare. Vi ricordiamo che possono essere cedute solo testuggini con documentazione in regola e solo a titolo gratuito se tra privati. L'iter burocratico richiede tempi a volte un pò lunghi, dunque occorre muoversi in tempo per avere tutta la documentazione ed i permessi pronti a primavera quando le testuggini escono dal letargo. Se non avete tempo di seguire l'iter burocratico possiamo farlo noi. Contattateci per informazioni su arf@soccorsofauna.com.
Per gli esemplari in allegato B con regolari documenti di provenienza basta un foglio di cessione semplice tra privati.

Denunciare la nascita / morte di un esemplare
Tutte le nascite in cattività o decessi degli esemplari devono essere denunciati entro 10 giorni dall'evento. A tal fine è possibile inviare la denuncia di nascita per raccomandata A/R al Corpo forestale dello Stato - Servizio CITES della vostra provincia e regione. Generalmente, in seguito a tale denuncia, il CITES non invia alcun certificato; pertanto è fondamentale conservare copia della dichiarazione inviata, con allegata la ricevuta di ritorno. E' possibile che ci sia un'ispezione da parte del CITES per verificare la veridicità di quanto dichiarato.
ATTENZIONE: potete denunciare la nascita di un piccolo solo se i genitori sono a loro volta denunciati; in caso contrario non potete sanare la situazione nè dei genitori, nè del piccolo. Per analogia dovete denunciare la morte di un esemplare solo se questo era stato a suo tempo denunciato.

Mi hanno regalato una tartaruga, come devo fare a denunciarla?
Si possono verificare due situazioni:

la tartaruga è stata denunciata dal precedente proprietario (o nel 1985 o come figlia di tartarughe a loro volta denunciate). In tal caso è sufficiente inviare la denuncia di cessione al Corpo Forestale dello Stato, secondo le modalità indicate nel paragrafo precedente.

la tartaruga non è stata denunciata dal proprietario; è adulta o è figlia di tartarughe non denunciate. Purtroppo in questo caso non è possibile regolarizzarne la situazione.

Per ulteriori informazioni e per avere l'indirizzo del coordinamento CITES della vostra regione, visitate il sito del CITES

Posso regolarizzare la situazione di una testuggine non denunciata?
La legge 150/92 ha reso obbligatorio denunciare il possesso di tutti gli esemplari agli uffici del Corpo forestale dello Stato-Servizio CITES. Il termine ultimo per la denuncia era il 31 dicembre 1995. Purtroppo chi non ha denunciato i propri esemplari entro il 31/12/1995 non può sanare la propria situazione e rischia una sanzione. Denunciare la testuggine solo ora equivale ad autodenunciarsi! Evitate in ogni caso di abbandonare gli esemplari non denunciati! Oltre a rischiare la morte, potrebbero "inquinare geneticamente" le specie di Testudo hermanni locali.


Dove posso acquistare una testuggine?

Prima di cercare una tartaruga, valutate attentamente se avete l'ambiente adatto ad allevarla. Sconsiglio vivamente di allevare testudo hermanni in un terrazzo o in un terrario. Considerate inoltre che le testuggini vivono in cattività anche più di 100 anni: non è un impegno da poco allevarle! Se ancora siete convinti ad allevare una tartaruga, dovete sapere che le testuggini sono animali protetti. E' ammessa la cessione gratuita di esemplari nati in cattività e regolarmente denunciati o la commercializzazione di esemplari dotati di certificato CITES (da non confondere con la semplice denuncia di nascita dell'esemplare).

Non chiedeteci di affidarvi le tartarughe recuperate: noi non possiamo cederle né tantomeno venderle!!!!

ATTENZIONE: non acquistate tartarughe da allevatori che non vi consegnano i documenti. Infatti, non potendo regolarizzare la loro detenzione, rischiereste sempre pesanti sanzioni. Inoltre, se si tratta di esemplari adulti, è facile che siano animali prelevati in natura. Non rendetevi complici del bracconaggio!


Guarda anche: Avete trovato una testuggine terrestre?

Testi: Silvia Sebasti
Foto: Silvia Sebasti